SEO WordPress come impostarlo al meglio
SEO e motori di ricerca

SEO WordPress come impostarlo al meglio

4 gennaio 2016
SEO WordPress

Quando parliamo di questo Cms siamo tutti felici e contenti per vari motivi…più flessibile, leggero, personalizzabile e SEO Friendly, amato non solo dagli utenti che lo utilizzano bensì anche dai motori di ricerca. Una soluzione mirata e perfetta ma sarà davvero per tutti cosi?

Vediamo nello specifico cosa vuol dire fare SEO per WordPress

In primis partiamo dal vostro tema, se acquistato probabilmente avrà mille funzioni e pagine di codice al suo interno e questo già appesantirebbe il vostro Cms. Realizzare un tema ad hoc vuol dire progettarlo con la testa ed inserirci l’indispensabile, se guardiamo anche in ottica SEO possiamo svilupparlo inserendo i giusti accorgimenti per una migliore ottimizzazione delle varie pagine. Anche per i plugin è la stessa modalità, se ne installiamo vari senza essere realmente utili non serviranno che ad appesantire il vostro sito internet o blog.

Per aver successo con la SEO in WordPress bisognerà seguire i seguenti punti ed applicarli alla regola:

  • Tema sviluppato ad hoc, semplice ma soprattutto rapido nel caricamento delle pagine. Sembra proprio che uno dei nuovi fattori di aggiornamento di Google sia la velocità di caricamento;
  • Plugin necessari: WordPress SEO by Yoast che include la sincronizzazione con la Google Sitemap ed i Social. Scaricalo subito -> DOWNLOAD SEO PLUGIN, in alternativa potrete utilizzare All in One SEO e Google Sitemap Xml. Per utilizzare il Plugin WordPress SEO by Yoast abbiamo notato che sulle integrazioni con i vari Custom Fields (vedi Advanced Custom Fields) è possibile integrare il plugin Ns Custom Fields che potrà integrare gratuitamente 3 campi aggiuntivi;
  • Contenuti Originali da scrivere settimanalmente con varie parole chiavi ottimizzando tutto il contenuto per i motori di ricerca ed inserendo i Titoli ed i Metadati corretti;

Attività di Backlinks e Social Bookmarking nella SEO aiutano WordPress

Ebbene sì, direi che queste operazioni sono di vitali importanza per i motori di ricerca. Vi lascio qualche suggerimento per far sì che vengano svolte correttamente:

  • Lasciare Backlinks parole chiavi differenti al fine di evitare una possibile penalizzazione;
  • In base alla competizione lavorare quotidianamente in modo naturale senza l’acquisto di link esterni, questo evita un’altra possibile penalizzazione in quanto i link in entrata risultano irregolari per Google;
  • Utilizzare anche i SocialBookMarking per il vostro sito, salvando come preferito sempre variando le informazioni;
  • Farsi linkare da possibili siti tematici, quindi se il mio sito internet parla di auto, non mi servono link in ingresso da un sito di cani (sempre se non si tratta di un’auto per animali a 4 zampe!);

Con questo si chiude la nostra guida SEO WordPress sperando di esservi stato d’aiuto e di avervi risolto ore di grattacapo. Non ti perdere la guida SEO Joomla! per avere conoscenze specifiche anche in altri Cms.